raffaellatava.com logo
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
1 / 30 ◄   ► ◄  1 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
2 / 30 ◄   ► ◄  2 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
3 / 30 ◄   ► ◄  3 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
4 / 30 ◄   ► ◄  4 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
5 / 30 ◄   ► ◄  5 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
6 / 30 ◄   ► ◄  6 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
7 / 30 ◄   ► ◄  7 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
8 / 30 ◄   ► ◄  8 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
9 / 30 ◄   ► ◄  9 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
10 / 30 ◄   ► ◄  10 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
11 / 30 ◄   ► ◄  11 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
12 / 30 ◄   ► ◄  12 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
13 / 30 ◄   ► ◄  13 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
14 / 30 ◄   ► ◄  14 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
15 / 30 ◄   ► ◄  15 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
16 / 30 ◄   ► ◄  16 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
17 / 30 ◄   ► ◄  17 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
18 / 30 ◄   ► ◄  18 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
19 / 30 ◄   ► ◄  19 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
20 / 30 ◄   ► ◄  20 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
21 / 30 ◄   ► ◄  21 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
22 / 30 ◄   ► ◄  22 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
23 / 30 ◄   ► ◄  23 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
24 / 30 ◄   ► ◄  24 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
25 / 30 ◄   ► ◄  25 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
26 / 30 ◄   ► ◄  26 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
27 / 30 ◄   ► ◄  27 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
28 / 30 ◄   ► ◄  28 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
29 / 30 ◄   ► ◄  29 / 30  ► pause play enlarge slideshow
Castello Festetics - Keszthely, Hungary
30 / 30 ◄   ► ◄  30 / 30  ► pause play enlarge slideshow

Castello Festetics - Keszthely, Hungary

Il Castello Festetics, uno degli edifici più maestosi della signoria ungherese, si trova nella parte occidentale della regione del Balaton.
E’ un palazzo barocco situato nella città di Keszthely, regione di Zala in Ungheria. La sua costruzione, iniziata da Kristóf Festetics nel 1745, durò più di un secolo, durante il quale il palazzo, costruito in un primo momento sulle fondamenta di un castello in rovina, ha visto triplicare le sue dimensioni nelle due fasi di costruzione successive. Più recentemente nel 1880 ad opera dell’architetto Austro-ungarian Viktor Rumpelmayer e successivamente sua morte (1885) dagli architetti Gusztáv Haas e Miksa Paschkisch, che portarono a termine l’opera.
Il risultato è uno dei tre più grandi palazzo di campagna siti in Ungheria.

I conti Festetics erano proprietari terrieri progressisti: Kristóf Festetics fondò un ospedale, Pál Festetics istituì la scuola della città, e nel 1797 il conte György Festetics aprì un’Agricultural University la Georgikon, prima scuola agraria d'Europa, che è ancora in funzione come una facoltà dell'Università degli Studi di Pannonia.

L'ala biblioteca è stata costruita da György Festetics in 1799-1801, sotto la guida di András Fischer dell'Accademia di Vienna. L'esecuzione è stata affidata ad artigiani locali.
La sala da pranzo (ora una sala da concerto) presenta decorazioni in stucco di Mátyás Vathner dalla città di Papa. Il lavoro in pietra è stato eseguito dal locale muratore József Zitterbart, fabbro era un maestro artigiano locale József Dobrolán, le stufe in maiolica sono di József Pittermann, i pavimenti intarsiati ed I decori in legno dal maestro falegname János Kerbl, che è stato anche responsabile per i raccordi in libreria.

A differenza della zona circostante, il palazzo non è stato danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale. Il palazzo ha ospitato un museo indipendente (Helikon Museo del Castello) dal 1974.
I parterre in cui sorge il palazzo sono stati estesi nel XIX secolo con un parco paesaggistico naturalistico della moda inglese, oggi durante l’estate ospita
concerti all'apert durante l'estate.
In una costruzione a sé stante, sita ai limiti del parco è ospitata e visitabile una collezione di carrozze.
[fonte Wikipedia]
Share
Link
https://www.raffaellatava.com/castello_festetics_keszthely_hungary-r3764
CLOSE
loading